«Con la Supra è stato amore a prima vista»

Pronti, partenza, via!

A metà luglio, in Italia, alcuni fan della Toyota Supra hanno potuto provare l’ultimo modello della sportiva giapponese.

Un sabato mattina di luglio. A Vairano, mezz’ora a sud di Milano, eccole schierate: Toyota GR Supra nuove di zecca, gialle, rosse, bianche e argento, tutte pronte a essere spinte fino al limite in pista. «3, 2, 1, go!», la voce dell’istruttore Christian Arber risuona chiara nella radio. L’autodromo si trasforma improvvisamente in una sala concerti. L’orchestra: oltre una dozzina di motori a sei cilindri in linea da tre litri sotto il cofano delle Supra, i loro turbocompressori Twin Scroll e le voci esultanti che si levano ora dal sedile del guidatore, ora da quello del passeggero.

Questa è musica per le orecchie degli uomini e delle donne che siedono al volante delle Toyota Supra. Fanno parte dei primi appassionati in assoluto che, nell’ambito dei Toyota Supra Driving Days, hanno potuto mettersi al volante di questa nuovissima auto sportiva e premere fino in fondo l’acceleratore, sperimentando così come questo bolide trasforma la benzina in decibel, forza centrifuga e adrenalina.

Michael Bieri und Miryam Marti.

Per esempio Miryam Marti. È arrivata a Vairano con stile: a bordo della sua Toyota Supra MKIV, il modello precedente della Toyota GR Supra che è stato prodotto fino al 2002 e da allora è diventato un’icona (tra l’altro presente nella serie di film The Fast and the Furious). «La Supra è la mia vita!», esclama Marti. «Tutto è cominciato quando avevo 16 anni. Da allora spendo tutti i miei soldi per l’auto!»

Non sa spiegare bene perché ne sia così affascinata: «All’epoca ho visto l’auto e mi sono innamorata. È stato un colpo di fulmine», dice Marti. «Semplicemente mi piace, mi fa battere più forte il cuore. Bellissima!» Miryam Marti ha addirittura trovato il compagno nell’ambito degli appassionati della Supra: Michael Bieri, anche lui arrivato a Vairano al volante della sua Toyota Supra MKIV. «Siamo degli appassionati dei vecchi modelli. Adesso vogliamo vedere cosa è in grado di fare quello nuovo.»

I predecessori della GR Supra

Ma prima di mettersi al volante, i partecipanti devono ancora studiare un po’ di teoria di guida sportiva. Per molti di loro è in fin dei conti la prima volta su un circuito. L’istruttore di guida sicura Christian Arber spiega loro la linea di corsa, il modo corretto di rallentare e come ci si comporta in pista: «Le emozioni sono l’obiettivo primario», afferma Arber «ma anche che le persone tornino a casa con un maggiore senso di sicurezza. Non si tratta solo di andare a tutta velocità». Secondo lui occorre «esercitarsi, esercitarsi e ancora esercitarsi».

Presto si scende in pista. A Vairano, sui lunghi rettilinei si toccano i 150 km/h, i piloti esperti vanno addirittura più veloci. «È la mia prima volta in pista», afferma Pascal Scheidegger, uno dei partecipanti. «Qui si può semplicemente premere sull’acceleratore, senza dovere sempre controllare a che velocità si sta andando. Ci si può davvero divertire», dichiara il meccanico Toyota qualificato. «Non mi bastava più solo parlare di quest’auto. Volevo anche guidarla. E in piena regola.» E cosa gli piace della nuova GR Supra? «Sei cilindri in linea, è ovviamente il mio motore preferito. Un tre litri… cosa si vuole di più?»

Un altro partecipante, Roland Stettler, è entusiasta della Toyota GR Supra dopo appena un paio di giri. «È incollata a terra. Va che è una meraviglia! Davvero una bella macchina.» Anche Stefan Hilpert è entusiasta: «La leggenda è tornata!»

DNA racing

Persino i due veterani del gruppo, Miryam Marti e Michael Bieri, sono soddisfattissimi della nuova Supra. «La tecnologia è ottima, di 20 anni più nuova in effetti, e rende l’auto molto più controllabile e più confortevole», sostiene Bieri. «Si lascia guidare in modo completamente diverso rispetto alla versione degli anni Novanta. L’assetto… è tutto sensazionale.» Anche a Marti piace la nuova auto: «Ecco cosa ho notato: è davvero grintosa. Non è paragonabile alla vecchia Supra». Bieri è d’accordo con lei: «Le Supra più vecchie sono molto più puristiche, naturalmente niente a che vedere con il nuovo modello. Con le vecchie si era irraggiungibili in autostrada, ma con la nuova i passi di montagna offrono sicuramente più divertimento». Il suo responso: «Starebbe benissimo nel mio parco macchine».

Altre impressioni sulla nuova Supra nel video.

Messa a punto per le corse

Costruita per la pista: la concept car Toyota GR Supra GT4.
La Toyota GR Supra si comporta magnificamente sia nella guida quotidiana sia in pista. Un’auto sportiva che racchiude un grande potenziale che aspetta solo di essere esplorato. Se n’è accorta anche Toyota Motorsport GmbH, il reparto corse tedesco affiliato alla casa giapponese che ha tra l’altro reso possibile la doppia vittoria di Toyota a Le Mans nel 2018 e nel 2019. Toyota Motorsport GmbH ha da poco svelato al Salone dell’auto di Ginevra il prototipo GR Supra GT4, versione da competizione disponibile nel 2020.
Il posto di guida della versione da corsa.
Si tratta di un modello sportivo rivolto ai team di piloti privati di tutto il mondo. Le auto GT4 sono ammesse in varie serie automobilistiche internazionali, ad esempio nelle Super Taikyu Series in Giappone, nelle GT4 e nel Campionato VLN Endurance al Nürburgring in Europa o nelle Michelin Pilot Challenge Series negli USA.
Come nel modello di serie della Supra, anche nel bolide GT4 si cela un motore a sei cilindri in linea da tre litri con turbocompressore Twin Scroll. Sono inoltre presenti modifiche appositamente concepite per le gare, come una gabbia rollbar, spoiler anteriore e posteriore, un serbatoio specifico da competizione e un sedile da corsa conforme alle disposizioni FIA. Allo sviluppo hanno partecipato, oltre a Toyota GAZOO Racing, anche lo specialista di impianti di scarico da competizione Akrapovič, il produttore di pneumatici Pirelli e i professionisti dei lubrificanti di Ravenol. Il prezzo e la data del lancio di questa versione da corsa saranno annunciati nel corso di quest’anno.
Prenotare una prova su strada
Prenotare una prova su strada
Prospetti
Prospetti